Pavimenti in resina: addio alle vecchie mattonelle

Febbraio 3rd, 2014 by

pavimenti in resina, fino a qualche anno fa, erano il metodo economico per la realizzazione o la copertura di ambienti di grandi dimensioni, come all’interno di aziende o complessi commerciali.

Oltre ai costi contenuti, la copertura in resina rappresenta diversi vantaggi rispetto al pavimento classico dal punto di vista della manutenzione e della durata nel tempo.

La resina è rappresentata da un’ ampia gamma di prodotti polimerici ( a base biologica, quindi atossici e non nocivi), che consentono di ottenere caratteristiche simili a quelle della pietra, del cemento, della ceramica, del vetro e del legno.  Con la sperimentazione di nuovi compositi si è raggiunto una qualità estetica tale da cominciare a vedere sempre più spesso la sua applicazione nelle abitazioni.

I pavimenti in resina offrono una  maggiore resistenza all’usura, sono impermeabili e prevengono la formazione di polvere, consentendo  un piacevole effetto estetico.  La facilità di applicazione su pavimenti preesistenti garantiscono, inoltre, una soluzione interessante per rinnovare economicamente, con stile ed  in maniera moderna le abitazioni.

I pavimenti in resina si presentano con una superficie continua e perfettamente liscia, i materiali utilizzati consentono di coprire anche ampie metrature di forme irregolari. La posa della resina può essere eseguita su qualsiasi superficie: cemento, pietra, piastrelle, purché sia stabile, perfettamente liscia e priva di umidità; le caratteristiche del fondo su cui viene steso il pavimento in resina sono determinanti per ottenere un risultato perfetto.

I pavimenti in resina, lucidi o opachi, non pongono particolari limiti all’invenzione di colori ed effetti vari: brillanti, tinte primarie, delicate tonalità pastello, bianco assoluto, nero più profondo. I colori  si combinano con una vasta gamma di finiture, a effetto spatolato, nuvolato, brillantinato o uniforme.

Ecco dieci motivi per rinunciare alle mattonelle per passare ai pavimenti in resina:

  1. Non ci sono costi da sostenere per la rimozione del vecchio pavimento
  2. Non ci sono costi da sostenere per lo smaltimento dei materiali rimossi
  3. La posa è rapida e perfettamente adattabile alla forma dell’ambiente in cui viene applicato
  4. Le fantasie cromatiche e la possibilità di infinite tecniche di applicazione rendono il pavimento unico e difficilmente imitabile
  5. La resina è resistente all’usura e agli urti in maniera superiore rispetto la ceramica
  6. La pulizia è semplice e l’effetto lucido può essere esaltato tramite le normali cere per pavimenti
  7. Sono più igieniche perchè, non possedendo fughe, non ci sono rischi  di muffe o infiltrazioni
  8. In caso di eventuali danneggiamenti è facilmente riparabile senza dover sostituire nulla
  9. Rispetto alla ceramica la resina è meno scivolosa a parità di lucentezza
  10. Dopo anni di usura il pavimento è facilmente rinnovabile con bassissimi costi